il · senso · del · gusto · per · la · storia

the · sense · of · taste · for · history
  SHOP ONLINE
 
Home Chi siamo Archeologia e Cucina Prodotti Attività ed Eventi Contatti

La Cucina Rurale è già archeologia

Si è concluso a metà del mese di giugno 2012, il Corso di Cucina Tradizionale e Rurale organizzato da Slow Food, Comune di Città di Castello, Regione dell'Umbria. Le otto lezioni si sono tenute tutte nella cucina colonica del Centro delle Tradizioni Popolari "Livio Della Ragione" a Garavelle. Il Corso è stato ideato ad hoc da Sergio Consigli, figura storica di Slow Food, il movimento internazionale che promuove nel mondo la filosofia del cibo buono, pulito e giusto. Consigli, dando al Corso un rilievo di sostanza in merito soprattutto ai contenuti culturali di un settore della gastronomia entrato ormai in ambiti archeologici data la scomparsa della civiltà contadina, si è avvalso della collaborazione di una serie di figure di primo livello in merito alla didattica come: Augusto Tocci di Rai 1, Paolo Braconi archeologo e docente al Corso di Laurea in Economia e Cultura dell'Alimentazione dell'Università degli Studi di Perugia, Tommaso Bigi storico della civiltà contadina, Mauro Masci fiduciario Slow Food Umbria area del Trasimeno, Sandro Rondoni storico gastronomico etc. La direzione del Corso è stata di Marino Marini che ha illustrato teoria e pratica degli argomenti trattati con metodologie didattiche multimediali ma anche assolutamente ortodosse nel caso delle operazioni di cucina manuale. I temi degli incontri hanno toccato la cucina del poco, la storia della dieta a base di cereali delle civiltà d'epoca romana e la conseguente introduzione del modello alimentare carneo dei Barbari, l'importanza del maiale nel corso della storia e delle religioni,  la cucina dell'orto e del bosco, il pesce d'acqua dolce con le ricette e le poesie di Valeriana Croci sui pescatori del Lago Trasimeno, il quinto quarto e i trippai fiorentini, la cucina di cacciagione, per chiudere con i piatti del giorno di festa. Il Presidente del Centro delle Tradizioni Popolari, Gianfranco Bellini, ha espresso alla stampa il suo più grande compiacimento per il risultato ottenuto, auspicando un nuovo Corso a breve che possa permettere, anche ai molti che non hanno potuto partecipare per ragioni logistiche, di beneficiare di argomenti e sapori che solo iniziative del genere riescono a descrivere e trasmettere coerentemente. "Tradizione e ruralità fanno parte del patrimonio culturale del nostro Paese", ha commentato per l'Amministrazione Comunale della città, il dirigente Franco Carsena, che con il suo staff si è impegnato a portare all'attenzione delle istituzioni regionali esperienze formative che sarebbero utilissime anche in ambito agrituristico.

Rita Minciotti assiste il Prof. Braconi nella legatura tradizionale della salsiccia di farro e maiale

la consueta tavolata di ogni fine lezione con la presenza degli allievi e dei docenti

Sandro Rondoni ha tenuto una raffinata lezione sulle ricette dedicate alla cacciagione. Un principe del Foro che con assoluta passione si dedica da tempo a questa branca peculiare della cucina italiana

Una delle allieve riveste di pancetta i fagiani ripieni al tartufo nero del Monte Santa Maria Tiberina

la raccolta delle foglie di malva

Fiori di sambuco pastellati e fritti

Immancabili le narrazioni di Tommaso Bigi, Direttore del Centro delle Tradizioni Popolari di Garavelle

Il "cappelletto" non poteva rimanere inevaso in un corso del genere. Gli allievi e le allieve ne hanno preparati circa 800

L'anatra in porchetta, immancabile nella tavola della festa rurale

Ecco alcune foto scattate da Silvia Paiardini nel  maggio-giugno 2012 durante il corso tenutosi nel Centro delle Tradizioni Popolari di Garavelle a Città di Castello. Quello della cucina tradizionale può considerarsi parte terminale del concetto di cucina storica. Una cultura gastronomica e alimentare legata a una civiltà che di fatto non esiste più e che per questo rientra di diritto nel quadro delle cucine del passato. 

Questa lezione era dedicata alla storia della pasta in tutte le sue versioni. Dall'introduzione di Sergio Consigli di Slow Food e la relazione teorica di Marino Marini, si è passati al sistema di produzione della sfoglia all'uovo grazie alla maestria di Daniela Calagreti

La lezione sul Maiale e la storia del rapporto fra l'uomo e l'animale sacrificale che diventa cultura del ceto meno abbiente, è stata condotta dal Prof. Paolo Braconi dell'Università degli Studi di Perugia 

di seguito all'intervento del Prof. Braconi, Marino Marini esegue assieme alla sua più tenace allieva, la salsiccia Apiciana d'epoca antico romana a base di carne suina e farro

Po(r)co ma buono, tema dell'intervento di Sergio Consigli di Slow Food in merito al discorso sul ruolo del maiale nella gastronomia del nostro Paese

il giovane allievo riflette sulle tematiche della lezione e sul ruolo del maiale nella storia dell'alimentazione umana e della ritualità antica

Sempre nel contesto della lezione sulla cacciagione, di grande interesse anche l'intervento di Vincenzo Minciotti che ha dato la visione del pensiero del cacciatore e ha curato la cottura degli uccelletti allo spiedo oltre che del crostino di palombacci

Augusto Tocci si è cimentato in una serie di ricette dedicate all'orto e al bosco

Nella lezione dedicata al pesce d'acqua dolce si sono assaggiate delle prelibatezze incredibili come la carpa regina in porchetta, qui sotto eseguita magistralmente da Maria Rita Battistacci della Condotta Slow Food del Trasimeno

Tra le tante attività svolte al corso c'è stata anche quella dell'affinamento di formaggio eseguita il primo giorno e gustata la sera dell'ultimo appuntamento. 

Anche la Presiente di Slow Food Umbria Sonia Chellini e il Segretario Maurizio Sparanide hanno presenziato al Corso di Cucina Rurale

Dato che il tema dell'ultimo appuntamento del corso era "il dì di festa" non sarebbe stata una lezione corretta se fosse mancato Renato del Monte e la sua fisarmonica

 

   

Inviare a info@archeofood.com un messaggio di posta elettronica contenente domande o commenti su questo sito Web.
Aggiornato il: 15 luglio 2017